bach 3

“[…] Prima di quasi tutti i disturbi, c’è un momento di solito in cui non si è del tutto in forma o si è un po’ indeboliti: quello è il momento per curare la nostra condizione, per tornare in forma e fermare gli eventi ulteriori”.

Conferenza tenuta a Wollingford, 1936

Le emozioni ci  accompagnano quotidianamente durante tutta la nostra vita, ed è attraverso i nostri stati d’animo che impariamo a conoscerci. Nessuno potrà mai conoscerci bene come noi stessi, proprio perché sentiamo sulla nostra pelle quello che stiamo provando e quello che le esperienze della nostra vita suscitano in noi.

Ognuno di noi reagisce in modo diverso e personale quando accpagina fiori bach 1ade qualcosa; ogni sintomo, disturbo o malattia che emergono sono nient’altro che una reazione che il nostro organismo scatena come effetto degli stati d’animo che proviamo.

Alcune piante sono in grado di entrare in sintonia con le nostre vibrazioni emozionali e possono essere utilizzate per creare rimedi che possiamo facilmente assumere in gocce, per aiutarci a stimolare qualità  che in un determinato momento dentro di noi risultano carenti. Lo scopo è quello di ritrovare uno stato  di equilibrio tra la nostra anima e  la nostra personalità, tra quello che le vicende della nostra vita ci hanno portato a diventare  e quello che dovremmo invece essere secondo la nostra natura. L’equilibrio psicofisico si traduce in salute.

“Non combattete i vostri guai; non lottate contro la vostra malattia; non aggrappatevi alle vostre infermità; piuttosto dimenticatele concentrandovi sullo sviluppo della virtù di cui avete bisogno”.

Conferenza tenuta a Southfort, 1931

Edward Bach è stato prima di tutto un medico, immunologo e batteriologo, molto sensibile al rapporto tra la malattia fisica e la sofferenza dell’anima. Studiando l’omeopatia si è avvicinato ad un modo diverso di considerare il valore della malattia e ha concentrato la sua attività alla ricerca di un metodo semplice per aiutare le persone a stare bene, unendo le sue conoscenze e i suoi studi alle capacità intuitive nella ricerca di quelle piante che potessero essere associate agli stati d’animo umani.

“Ciascuna delle erbe corrisponde a una qualità e il suo scopo è di fortificare quella qualità in modo che la personalità possa superare quel difetto. […] Malattia del corpo è nient’altro che disarmonia tra l’anima e la mente. […] Se mettiamo a posto la nostra mente il corpo sarà presto guarito.”

Libera te stesso, 1931

bach dettaglio

Il metodo originale lasciato in eredità da Edward Bach è un metodo semplice, basato sul rispetto dei tempi dell’individuo, su un lavoro graduale verso la conoscenza di se stessi, dove il consulente è solo qualcuno che, grazie ad uno studio approfondito e all’utilizzo dei fiori prima di tutto su di sé, è in grado di aiutare gli altri ad iniziare il loro viaggio verso la felicità e la salute; la consulenza aiuta a capire qual è lo stato d’animo che si nasconde dietro il sintomo, aiuta a fare chiarezza nelle emozioni, centrando il problema che non fa stare bene.

Ogni individuo è un mondo a sé, gli stessi sintomi possono avere bisogno di diversi rimedi a seconda della persona. E’ per questo che chi porta avanti il metodo originale non dà ricette standard, perché se il rimedio non centra perfettamente lo stato d’animo non funziona e una persona che non vede effetti si scoraggia, e potrebbe rinunciare per sempre all’idea di riprovare.

I rimedi si assumono in gocce. Una boccetta da 30 ml di solito è sufficiente a coprire circa 3 settimane di trattamento. In queste settimane il lavoro che faranno i fiori sarà accompagnare la persona a sentirsi meglio giorno dopo giorno, in modo delicato e graduale nel pieno rispetto dei bisogni della persona stessa, che potrà decidere autonomamente quanto andare avanti in questo percorso di auto-conoscenza e quando, invece, fermarsi accontentandosi dei risultati ottenuti.

Lavorare con il metodo originale è, a mio avviso, una forma di rispetto per il dono che ci è stato lasciato.

“[…] Le persone che trarranno i maggiori benefici da questo dono di Dio saranno coloro che lo conserveranno in tutta la sua purezza, svincolato dalla scienza e da ogni teoria, perché tutto nella Natura è semplice.”

I dodici guaritori e altri rimedi, 1933

Per una panoramica sui 38 rimedi, visita la pagina dedicata sul sito BachCentre.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.