Avete presente quelle rubriche, di solito nelle ultime pagine delle riviste, in cui si scrive all’esperto di turno riguardo alcune tematiche o problematiche personali? Facciamo finta di avere a disposizione una sessuologa a cui poter scrivere una lettera (potete immaginarla come quella di Anna Marchesini se vi può aiutare 😉 ) e di raccontarle qualcosa della vostra vita sessuale che vorreste migliorare o per la quale sentite bisogno di un aiuto, o semplicemente condividere un episodio perché avete voglia di raccontarlo a qualcuno. 

Ecco, io vorrei che quella lettera la mandaste a me. Sto lavorando ad un progetto su Sessualità e Fiori di Bach e, al di là della mia esperienza, intuizione o fantasia, ho bisogno di storie e contributi di tutti quelli che vorranno aiutarmi a raccogliere materiale. Garantisco l’anonimato, mi basta sapere età e sesso di chi scrive.

Cosa c’entra il sesso con i Fiori di Bach? I rimedi floreali di Edward Bach lavorano sul riequilibrio degli stati d’animo negativi e sono un ottimo strumento per imparare a conoscere noi stessi attraverso la comprensione della nostra personalità e delle emozioni che proviamo. La sessualità non è soltanto corpo, è emozione, relazione, comunicazione, espressione. Mettersi a nudo davanti ad un’altra persona può essere più complesso di quanto sembri ed è qualcosa che coinvolge corpo, mente e anima.

Cosa mi serve in particolare? Carrellate di emozioni, stai d’animo e sensazioni. Non serve dilungarsi sugli avvenimenti ma abbondate di dettagli su come vi sentite quando vivete l’intimità col vostro partner, che tipo di rapporto avete con il vostro corpo e con il contatto fisico,  se riuscite a comunicare, se qualcosa vi blocca, cosa vi ha lasciato a livello emozionale un particolare episodio (sia in positivo che in negativo) o se un episodio passato ha ancora ripercussioni e qualunque altra cosa vogliate raccontare. Non stiamo facendo una terapia medica, ho bisogno di capire con quali stati d’animo vivete e vi approcciate al sesso o come vi siete sentiti in quel momento in cui… in modo da poter associare alle vostre parole dei fiori!

Perché condividere qualcosa di così personale con una sconosciuta? Non avete tutti i torti. Prima di tutto potrei scegliere la vostra storia come caso di studio da sottoporre ai prossimi seminari (il primo è in programma per il 28 Ottobre a Prato, poi comunicherò altri luoghi e date) e, sempre in forma anonima, andreste via dal seminario con la risposta in tasca 😉 . In secondo luogo, chi mi aiuterà nel mio lavoro avrà, se vorrà, una consulenza individuale (in studio oppure via Skype) con uno sconto speciale.

E poi è sempre piacevole fermarsi qualche minuto a scrivere di se stessi, fa bene al cuore e porta chiarezza mentale!

Scrivi a claudia@comemadrenatura.com

Qui trovi il volantino del primo seminario che si terrà a Prato: sessualità bach(1)

Grazie infinite!

Ho bisogno del tuo aiuto! Scopri come!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.